AccueilAccueil  Site GestionSite Gestion  PortailPortail  S'enregistrerS'enregistrer  Connexion  

Partagez | 
 

 Team Match-Colnago [TMC] - Bugno2

Voir le sujet précédent Voir le sujet suivant Aller en bas 
AuteurMessage
Bugno2
Vainqueur du Tour
Vainqueur du Tour
avatar

Nombre de messages : 5529
Age : 54
Localisation : Ampsin (Belgique)

MessageSujet: Team Match-Colnago [TMC] - Bugno2   Dim 8 Nov 2015 - 12:52

Team Match-Colnago


Division 1
Sponsor principal :
Match, chaîne de supermarchés en Belgique, Luxembourg, France, Hongrie et DOM-TOM.
Sponsor secondaire : Colnago, constructeur italien de cycles.
Partenaire médias : http://cyclismerevue.blogs.sudinfo.be
Partenaires équipement : Colnago, Selle Italia, Shimano, Alfa Romeo.
Budget : 5.000.000€
Manager: Bugno2
Maillot :



Manager sportif:
Gianni Bugno



Directeurs sportifs:
Felice Gimondi

Le Team Match-colnago a engagé  Eddy Merckx  comme conseiller technique , je remercie Gimondi d'avoir pensé à lui.

Giovanni Battaglin



Membre d'honneur:
Laurent Fignon


Souvenir


Base : Avellino (Italie) et Huy (Belgique)




EFFECTIF 2016 : 28 coureurs
ARROYO DURAN David (ESP) 132.100€ >>> 207 PTS.
ARU Fabio (ITA) 1.400.000€ >>> 656 PTS.
BATTAGLIN Enrico (ITA)[b]150.000€ >>> 112 PTS.
BETTIOL Alberto (ITA)32.000€ >>> 488 PTS.

BOEM Nicola (ITA) 44.000€ >>> 12 PTS.
CATTANEO Mattia (ITA)9.000€ >>> 42 PTS.
CUNEGO Damiano (ITA) 200.000€ >>> 123 PTS.
DEBUSSCHERE Jens (BEL) 600.000€ >>> 484 PTS.
DEVRIENDT Tom (BEL) 74.000€ >>> 71 PTS.
FAVILLI Elia (ITA) T.25.000€ >>>
FRISON Frederik (BEL) 8.000€ >>> 19 PTS.
GOLAS Michal (POL) 77.500€ >>> 58 PTS.
MARINI Nicolas (ITA) 140.000€ >>> 103 PTS.
PASQUALON Andréa (ITA)[/b] 350.000€ >>> 172 PTS.
PIRAZZI Stéfano (ITA) 70.000€ >>> 155 PTS.
PREMONT Christophe (BEL)8.000€ >>>
RAVASI Edward (ITA) T.11.000€ >>>
REUS Kai (NED) T. 24.000€ >>>
SANTORO Antonio (ITA) T.10.000€>>> 54 PTS.
SELVAGGI Mirko (ITA)44.000€ >>> 30 PTS.
SIMION Paolo (ITA)50.000€ >>> 80 PTS.
SILIN Egor (RUS)74.000€ >>> 194 PTS.
STERBINI Luca (ITA)5.400€
STERBINI Simone (ITA)9.000€ >>> 42 PTS.
TALIANI Alessio (ITA)60.000€ >>> 62 PTS.
VALLEE Boris (BEL) 250.000€ >>> 62 PTS.

VAN MEIRHAEGE Jef (BEL) 14.000€ >>>
VAN STAEYEN Michael (BEL)200.000€ >>> 15 PTS.
WACKERMANN Luca (ITA)T. 30.000€ >>> 67 PTS.
WELLENS Tim (BEL)1.001.000€ >>> 618 PTS.

...

TOTAL :3936 POINTS


Résultats :[b]

TOUR DOWN UNDER
[b]SILIN : 17ème au général.


TROFEO FELANITX
DEBUSSCHERE 19ème.

TROFEO SERRA DE TRAMUNTANA
WELLENS 10ème

CADEL EVANS GREAT OCEAN ROAD RACE
BATTAGLIN 9ème

TROFEO PALMA
PASQUALON 11ème
DEBUSSCHERE 20ème.

TOUR DE VALENCE
[b]ARU 6ème du général


TROFEO LAIGUEGLIA
CUNEGO 11ème


TOUR D'ANDALOUSIE
WELLENS 4ème de l'étape 3.

TOUR D'ALGARVE
ARU 9ème du général + 2ème de l'étape 5.
DEBUSSCHERE 3ème de l'étape 4.

OMLOOP HET NIEUWSBLAD
DEBUSSCHERE 6ème

KUURNE-BRUXELLES-KUURNE
DEBUSSCHERE 20ème

G.P. DE LUGANO
CUNEGO 6ème

TOUR DU LANGKAWI
STERBINI S.15ème du général

PARIS-NICE
WELLENS 14ème du général + 6ème à la montagne + vainqueur de la dernière étape  cheers

MILAN-SAN-REMO
BATTAGLIN 29ème
DEBUSSCHERE 35ème
SELVAGGI 53ème
CATTANEO 146ème

DWARS DOOR VLAANDEREN
DEBUSSCHERE victoire  cheers

GRAND- PRIX DE L'E3
GOLAS 34ème 

SEMAINE COPPI & BARTALI
PIRAZZI 4ème du général + victoire de l'étape 4  cheers
SANTORO 14ème du général + 4ème de l'étape 2.

TOUR DE CATALOGNE
ARU 14ème du général
ARROYO 31ème du général

GAND-WEVELGEM
GOLAS 35ème

3 JOURS DE LA PANNE
BETTIOL 21ème du général

G.P. MIGUEL INDURAIN
SILIN 7ème

TOUR DES FLANDRES
DEVRIENDT 37ème
GOLAS 101 ème

G.P. DE L'ESCAUT
VAN STAEYEN 14ème
VALLEE 16ème

PARIS-ROUBAIX
FRISON 94ème.

VUELTA CASTILLA Y LEON
ARROYO 4ème du général + 3ème de l'étape 3.

GIRO DELL'APPENNINO
SANTORO 6ème

AMSTEL GOLD RACE
WELLENS 10ème
BETTIOL 37ème
BATTAGLIN 54ème
GOLAS 78ème

FLECHE WALLONNE
WELLENS 65ème
BATTAGLIN 67ème
GOLAS 112ème

LIEGE-BASTOGNE-LIEGE
BATTAGLIN 46ème
WELLENS 48ème
GOLAS 83ème.

G.P. DE FRANCFORT
DEVRIENDT 6ème

TOUR DE TURQUIE
ARROYO 2ème du général + 5ème de l'étape 2.

TOUR AZERBAIDJAN
WACKERMANN 3ème de l'étape 1 et 3 + victoire de l'étape 4  cheers

VUELTA COMUNIDAD DE MADRID
ARROYO 8ème du général .

4 JOURS DE DUNKERQUE
SELVAGGI 10ème du général

TOUR DE PICARDIE
DEBUSSCHERE 4ème du général + 2ème de l'étape 1 + 4ème de l'étape 2 et 3.
DEVRIENDT 8ème du général.

VOLTA COVA DA BEIRA
WACKERMANN 6ème du général + 2ème de l'étape 1 + 3ème de la 2.
ARROYO 13ème du général.


GIRO
PIRAZZI 18ème du général.
SILIN 38ème du général.
BATTAGLIN 42ème du général + 5ème de l'étape 7 + 8ème de la 11.
CUNEGO 44ème du général + 5ème de l'étape 10 + 2ème à la montagne.
BETTIOL 86ème du général + 10ème de l'étape 21.
WELLENS 96ème du général + 1er de l'étape 6 cheers + 9ème de la 11.
SIMION 131ème du général + 10ème de l'étape 17.
BOEM 139 ème du général .

G.P. CANTON D'ARGOVIE
PASQUALON 2ème.

DAUPHINE LIBERE
ARU 45ème du général + 1er de l'étape 3  cheers
DEBUSSCHERE 2ème de l'étape 1 + 4ème de la 4.

CHAMPIONNAT DE BELGIQUE CLM
FRISON 8ème.

CHAMPIONNAT D'ESPAGNE
ARROYO 18ème.

CHAMPIONNAT D'ITALIE
BATTAGLIN 10ème
ARU 23ème

CHAMPIONNAT DE BELGIQUE
WELLENS 2ème.

TOUR D'AUTRICHE
PASQUALON 2ème de l'étape 1 et 2 + maillot jaune étape 2.
STERBINI S. 1er de l'étape 5.  cheers

TROFEO MATTEOTTI
STERBINI S. 12ème
PIRAZZI 13ème

TOUR DE POLOGNE
WELLENS 1er de l'étape 5  cheers + maillot + 1er du général  cheers
BETTIOL 5ème de l'étape 5 + 3ème du général.

TOUR DE FRANCE
ARU 13ème du général + 6ème de l'étape 8 et 19 + 3ème de la 18.

TOUR DE WALLONIE
VALLEE 1er de l'étape 2.  cheers
SILIN 13ème du général.

TOUR DU QINGHAI LAKE
SANTORO 15ème du général.
MARINI 1er de l'étape 8  cheers + 2ème de la 9 + 3ème de la 10.

CLASICA SAN SEBASTIAN
WELLENS 13ème
BATTAGLIN 31ème.

RIDE LONDON
DEBUSSCHERE 4ème
SIMION 6ème

TOUR DU PORTUGAL
TALIANI 15ème du général + 3ème de l'étape 9

JEUX OLYMPIQUES SUR ROUTE
ARU 6ème .

JEUX OLYMPIQUES C.L.M.
WELLENS 20ème.

TOUR DU LIMOUSIN
PASQUALON 17ème du général.

GRAND-PRIX JEF SCHERENS
VALLEE 4ème
WELLENS 14ème

BRETAGNE CLASSIC OUEST-FRANCE
BETTIOL 2ème
DEBUSSCHERE 34ème.

TOUR DES FJORDS
PASQUALON 13ème du général.

GP DE FOURMIES
MARINI 20ème.

GRAND- PRIX DE QUEBEC
BETTIOL 4ème
WELLENS 14ème
ARU 19ème

TOUR DE GRANDE-BRETAGNE
DEBUSSCHERE 3ème de la dernière étape .

VUELTA
SILIN 15ème du général + 3ème de l'étape 14 + 6ème à la montagne
CATTANEO 102ème du général + 4ème de l'étape 8.
GOLAS 118ème du général
ARROYO 122ème du général
BATTAGLIN 6ème de l'étape 4.

G.P. DU QUEBEC
BETTIOL 4ème
WELLENS 14ème
ARU 19ème

G.P. DE MONTREAL
BETTIOL 7ème.

COPPA BERNOCCHI
SIMION 3ème

COPPA AGOSTINI
ARU 20ème

TOUR DE CHINE 1
MARINI 1er de l'étape 5  cheers + 2ème de la 6.

MEMORIAL MARCO PANTANI
SANTORO 12ème

CHAMPIONNAT D'EUROPE
GOLAS 14ème.

GIRO DELLA TOSCANA
ARU 4ème du général + 4ème de l'étape 4.

COPPA SABATINI
PASQUALON 2ème.

GIRO DELL'EMILIA
ARU 4ème
TALIANI 18ème.

TOUR DE CHINE 2
MARINI 10ème du général + 2ème de l'étape 1.+ 3ème de la 2 et 5 + Maillot jaune étape 1 et 2.

ENECO TOUR
DEBUSSCHERE 22ème.

TRE VALLI VARESINE
ARU 9ème.

MILANO - TORINO
ARU 6ème
TALIANI 16ème
CUNEGO 20ème

GRAN PIEMONTE
BETTIOL 10ème.

TOUR DE LOMBARDIE
ARU 11ème
TALIANI 25ème
CUNEGO 33ème
CATTANEO 47ème

TOUR DE L'EUROMETROPOLE
DEBUSSCHERE 8ème.

BINCHE-CHIMAY-BINCHE
DEBUSSCHERE 7ème

PARIS-TOURS
DEBUSSCHERE 8ème

CHAMPIONNAT DU MONDE SUR ROUTE
DEBUSSCHERE 47ème.
[/b][/b][/b][/b][/b]


Dernière édition par Bugno2 le Mar 25 Oct 2016 - 10:16, édité 105 fois
Revenir en haut Aller en bas
Bugno2
Vainqueur du Tour
Vainqueur du Tour
avatar

Nombre de messages : 5529
Age : 54
Localisation : Ampsin (Belgique)

MessageSujet: Re: Team Match-Colnago [TMC] - Bugno2   Dim 8 Nov 2015 - 12:58

> HISTORIQUE

Effectif 2009 :

BANDIERA Marco (ita)>>>159pts
CALCAGNI Patrick (Sui)>>>29pts
CENTRONE Vincenzo (lux)>>>24pts
CUNEGO Damiano (ita)>>>1224pts
DA DALTO Mauro (ita)>>>34pts
DANIELSON Tom (Usa)>>>228pts
DE BONIS Francesco (Ita)>>>12pts
DEL NERO Jesus (Esp)>>>201pts
ELIJZEN Michiel (ned)>>>107pts
FERRARA Raffaele (Ita)
GENTILI Massimiliano (ita)>>>135pts
LONGO BORGHINI Paolo (ita)>>>66pts
MC CARTNEY Jason (usa)>>>50pts
POLAZZI Fabio (bel)
PRAZDNOVSKY Martin (svk)
PRIAMO Matteo (ita)
RICCIO Bernardo (ita)>>>48pts
ROSSELER Sébastien (Bel)>>>134pts
SANTAMBROGIO Mauro (Ita)>>>385pts
SANTAROMITA Ivan (sui)>>> 37 pts
SCHEIRLINCKX Bert (bel)>>>129pts
SCOGNAMIGLIO Carlo (ita)>>>172pts
STEURS Geert (bel)>>>76pts
TRAFICANTE Roberto (ita)
VANENDERT Jelle (Bel)>>>146pts
TOTAL: 3405pts

EFFECTIF 2010

AGNOLI Valerio (ita)>>>84 pts.
ARAMENDIA Javier (esp)>>>10 pts.
CACCIA Diego (ita)>>>32 pts.
CAPELLI Ermanno (ita)>>>40 pts.
CELLI Luca (ita)
CUNEGO Damiano (ita)>>>654 pts.
DANIELSON Tom (usa)>>>258 pts.
DEL NERO Jesus (esp)>>>7 pts.
FERRARA Raffaele (ita)>>>10 pts.
FRAPPORTI Marco (ita)>>>118 pts.
GENTILI Massimiliano (ita)>>>20 pts.
GIORDANI Leonardo (ita)>>>18 pts.
KOZONTCHUK Dmitry (rus)>>>30 pts.
LONGO BORGHINI Paolo (ita)>>>5 pts.
MAGAZZINI Enrico (ita)
ONGARATO Alberto (ita)>>>46 pts.
ORTEGA Manuel (esp)>>>42 pts.
PONZI Simone (ita)>>>66 pts.
RASCH Gabriel (nor)>>>71 pts.
SCHEIRLINCKX Bert (bel)>>>142 pts.
SCOGNAMIGLIO Carlo (ita)>>>33 pts.
SEROV Alexander (rus)
SELVAGGI Mirko (ita)>>>18 pts.
STEURS Geert (bel)>>>114 pts.
TIRALONGO Paolo (ita)>>>105 pts.
TOMEI Francesco (ita)
VIGANO Davide (ita)>>>48 pts.
ZEN Enrico (ita)>>> 31 pts.
TOTAL : 2002 PTS

EFFECTIF 2011 :

ALBERT Niels (bel)
BELLETTI Manuel (ita)>>> 442 PTS
BELLOTTI Francesco (ita)>>> 75 PTS
BERTHOU Eric (fra)>>> 24 PTS
CALLEGARIN Daniele (ita)
CUNEGO Damiano (ita)>>> 1088 PTS
DEL NERO Jesus (esp)>>> 14 PTS
DE NEGRI Pierpaolo (ita)>>> 57 PTS
DE WEERT Kevin (bel)>>> 197 PTS
DI GREGORIO Rémi (fra)>>> 172 PTS
FERNANDEZ CRUZ Delio (esp)>>> 25 PTS
GATTO Oscar (ita)>>> 366 PTS
GOLAS Michal (pol)>>> 140 PTS
GOURGUE Benjamin (bel)
GRENDENE Andrea (ita)>>> 21 PTS
GULDHAMMER Rasmus (den)
HABEAUX Gregory (bel)
HULSMANS Kevin (bel)
JEANNESSON Arnold (fra)>>> 181 PTS
KAISEN Olivier (bel)>>> 130 PTS
MAGAZZINI Enrico (ita)>>> 27 PTS
MARANGONI Alan (ita)>>> 123 PTS
PIRAZZI Stefano (ita)>>> 106 PTS
SCHEIRLINCKX Bert (bel)>>> 152 PTS
SCHETS Steve (bel)>>> 25 PTS
SELVAGGI Mirko (ita)>>> 62 PTS
STORTONI Simone (ita)>>> 260 PTS
TIRALONGO Paolo (ita)>>> 151 PTS
VANMARCKE Sep (bel)[/b]>>> 147PTS
VIGANO Davide (ita)[/b]>>> 59 PTS
TOTAL :4075 POINTS

EFFECTIF 2012 :

BATTAGLIN Enrico (ITA) (82.200) >>> 110 PTS
BELLETTI Manuel (ITA) (265.200) >>> 361 PTS
BERTAZZO Omar (ITA) (v50.000) >>> 72 PTS
BILLE Gaetan (BEL) (46.790) >>> 119 PTS
BRUSEGHIN Marzio (ITA) (v350.005) >>> 75 PTS
CESARO Roberto (ITA) (20.000)
CUNEGO Damiano (ITA) (1.200.000) >>> 830 PTS
DABROWSKI Jaroslaw (POL) (10.000)
DE MARIA Giuseppe (ITA) (v2 100005) >>> 28 PTS
DE NEGRI Pierpaolo (ITA) (v100.005) >>> 78 PTS
DE WEERT Kevin (BEL) (106.380) >>> 69 PTS
DI GREGORIO Rémi (FRA) (103.200) >>> 173 PTS
DRON Boris (10.000)
FORTIN Filippo (ITA) (107360) >>> 35 PTS
GALDOS ALONSO Aitor (ESP) (v200.005) >>> 81 PTS
GOLAS Michal (POL) (67.200) >>> 218 PTS
GULDHAMMER Rasmus (DEN) (v20.000) >>>
JEANNESSON Arnold (FRA) (108.600) >>> 222 PTS
MARANGONI Alan (ITA) (46.080) >>> 23 PTS
MASCIARELLI Francesco (ITA) (56.700) >>>
MILAN JIMENEZ Diego (ESP) (39.360) >>>
PAUWELS Serge (BEL) (v50.005) >>> 115 PTS
PREMONT Christophe (BEL) (10.000)
SARMIENTO TUNARROSA Cayetano josé (COL) (v130.005) >>> 72 PTS
SCHEIRLINCKX Bert (BEL) (54.720) >>>
SELVAGGI Mirko (ITA) (22.320) >>> 74PTS
TIRALONGO Paolo (ITA) (54.360) >>> 292 PTS
VAN HOECKE Justin (BEL) (10.000)
VANMARCKE Sep (BEL) (88.200) >>> 353 PTS
VIGANO Davide (ITA) (37.800) >>> 30 PTS
GENERAL: 3457 POINTS

EFFECTIF 2013 : 30 coureurs

AGOSTINI Stefano (ITA) (V1 82491) >>> 15 PTS
ALBERT Niels (BEL) (T 28/02 10000) >>>
ARROYO David (ESP) (P2 37800) >>> 243 PTS
BATTAGLIN Enrico (ITA) (P2 390161) >>> 170 PTS
BERTAZZO Omar (ITA) (P4 30240) >>> 133 PTS
BISOLTI Alessandro (ITA) (V1 100002) >>>
BILLE Gaetan (BEL) (P3 57120) >>> 149 PTS
BOEM Nicola (ITA) (V1 50001) >>> 43 PTS
CUNEGO Damiano (ITA) (1.001.000) >>> 327 PTS
DEBUSSCHERE Jens (BEL) (V1 100001) >>> 417 PTS
DE MARCHI Alessandro (ITA) (P1 43740) >>> 190 PTS
DE NEGRI Pierpaolo (ITA) (P4 32760) >>> 130 PTS
DELLE STELLE Cristian (ITA) (T 28/02 10000) >>> 11 PTS
DI CORRADO Andréa (ITA) (T 28/02 10000) >>> 82 PTS
GOLAS Michal (POL) (P3 104640) >>> 151 PTS
MADRAZO RUIZ Angel (ESP) (P1 272345) >>> 119 PTS
MARANGONI Alan (ITA) (P5 8280) >>> 58 PTS
PAUWELS Serge (BEL) (P5 41400) >>> 118 PTS
PERON Andrea (ITA) (P5 5400) >>> 30 PTS
PIEDRA PEREZ Antonio (ESP) (P3 60480) >>> 18 PTS
PIRAZZI Stefano (ITA) (P3 50400) >>> 202 PTS
PREMONT Christophe (BEL) (V1 30001) >>>
SAVINI Filippo (ITA) (T 28/02 30000) >>>
SILIN Egor (RUS) (V1 150001) >>> 88 PTS
SYS Klaas (BEL) (V1 20001) >>>
TIRALONGO Paolo (ITA) (P4 122640) >>> 65 PTS
VAN HOECKE Justin (BEL) (T 28/02 10000) >>> 12 PTS
VAN STAEYEN Michael (BEL) (P2 349491) >>> 449 PTS
VANMARCKE Sep (BEL) (P1 219604) >>> 443 PTS
ZIRBEL Tom (USA) (V1 140001) >>> 50 PTS
TOTAL : 3713 PTS.

EFFECTIFS 2014 : 28 COUREURS

AMORISON Frédéric (BEL) (T.10001) >>> 23 PTS.
BATTAGLIN Enrico (ITA) (800002) >>> 238 PTS.
BELLETTI Manuel (ITA) (300001) >>> 221 PTS.
BERTAZZO Omar (ITA) (89103) >>> 20 PTS.
BISOLTI Alessandro (ITA) (40001) >>>
BOEM Nicola (ITA) (25000) >>> 47 PTS.
BONNAFOND Guillaume (FRA) (35101) >>> 11 PTS.
CUNEGO Damiano (ITA) (460001) >>> 355 PTS.
DAL SANTO Nicola (ITA) (18241) >>>16 PTS.
DELLE STELLE Christian (ITA) (T.40001) >>> 51 PTS.
DEBUSSCHERE Jens (BEL) (295000) >>>608 PTS.
DEMOITIE Antoine (BEL) (14961) >>> 240 PTS.
DRON Boris (BEL) (14851) >>> 75 PTS.
GASPARRINI RINO (ITA) (T. 20000) >>>
GOLAS Michal (POL) (67951) >>> 152 PTS
HULSMANS Kevin (BEL) (6001) >>> 6 PTS.
MADRAZO RUIZ Angel (ESP) (101000) >>> 127 PTS
MARANGONI Alan (ITA) (24361) >>> 60 PTS
MARINI NICOLAS (ITA) (T.5000) >>>
MUCELLI Davide (ITA) (60001) >>> 70 PTS.
PASQUALON Andrea (ITA) (100001) >>> 154 PTS.
PAUWELS Serge (BEL) (53101) >>> 50 PTS.
PERON Andrea (ITA) (15301) >>>37 PTS.
PIRAZZI Stefano (ITA) (151000) >>>124 PTS.
PREMONT Christophe (BEL) (6301) >>>
SELVAGGI Mirko (ITA) (52021) >>> 77 PTS.
SILIN Egor (RUS) (44881) >>> 176 PTS.
TONIN Stefano (ITA) (T.10001) >>>
VAN STAEYEN Michael (BEL) (325000) >>> 344 PTS
VANMARCKE Sep (BEL) (325000) >>> 946 PTS
TOTAL : 4228 PTS

EFFECTIFS 2015 :


ARROYO DURAN David (ESP) 110.000€ >>> 167 PTS.
ARU Fabio (ITA) 1.250.000€ >>> 1498 PTS.
BATTAGLIN Enrico (ITA) 200.000€ >>> 120 PTS.
BOEM Nicola (ITA) 23.000€ >>> 87 PTS.
CATTANEO Mattia (ITA) 75.000€
CIAVATTA Paolo (ITA) T. 20.100€ >>> 39 PTS.
CUNEGO Damiano (ITA) 215.000€ >>> 329 PTS.
DANIELSON Tom (USA) 201.000€ >>> 127 PTS.
DE WEERT Kevin (BEL) 10500€
DEBUSSCHERE Jens (BEL) 400500€ >>> 798 PTS.
DEMOITIE Antoine (BEL) 144.000€ >>> 257 PTS.
DEVRIENDT Tom (BEL) T. 20.100€ >>> 60 PTS.
FORTIN Flippo (ITA) 16.000€ >>> 8 PTS.
FRISON Frederik (BEL) 4.500€ >>>
GOLAS Michal (POL) 78.000€ >>> 156 PTS.
MARANGONI Alan (ITA) 25.500€ >>> 64 PTS.
MARINI Nicolas (ITA) 20.000€ >>> 169 PTS.
PASQUALON Andréa (ITA) 88.000€ >>> 257 PTS.
PAUWELS Serge (BEL) 25.500€ >>> 281 PTS.
PIRAZZI Stéfano (ITA) 71.000€ >>> 121 PTS.
PREMONT Christophe (BEL) T. 10.100€
RAVASI Edward T. 5600€
SANTORO Antonio (ITA) 13.500€ >>> 26 PTS.
SALERNO Cristiano (ITA) 10500€ >>> 15 PTS.
SELVAGGI Mirko (ITA) 39.500€ >>> 81 PTS.
SILIN Egor (RUS) 95500€ >>> 137 PTS.
STERBINI Luca (ITA)10.500€
VACCHER Andréa (ITA) T. 10.100€
VALLEE Boris (BEL) 20.000€ >>> 236 PTS.
VAN MEIRHAEGE Jef (BEL) 7.000€ >>> 27 PTS.
VAN STAEYEN Michael (BEL) 350.000€ >>> 222 PTS.
TOTAL : 5346 POINTS

Revenir en haut Aller en bas
Bugno2
Vainqueur du Tour
Vainqueur du Tour
avatar

Nombre de messages : 5529
Age : 54
Localisation : Ampsin (Belgique)

MessageSujet: Re: Team Match-Colnago [TMC] - Bugno2   Mar 1 Déc 2015 - 23:30

BATTAGLIN ENRICO


BATTAGLIN. «Voglio arrivare su alti livelli»
Il veneto ha iniziato l'avventura con la Lotto NL Jumbo

PROFESSIONISTI |

“Il 2015 non è stato il migliore anno della mia carriera, dopo il Giro d’Italia ho corso molto poco e non mi sono espresso sui miei livelli. Ringrazio la Lotto NL Jumbo per la possibilità che mi ha offerto”. Enrico Battaglin confida, ai microfoni della trasmissione di Elleradio “Ultimo Chilometro”, le proprie aspirazioni in vista del 2016, lui che con la maglia della Bardiani-CSF è stato capace di vincere due tappe al Giro nel 2013 e nel 2014.


“La scorsa settimana abbiamo trascorso alcuni giorni in Olanda - prosegue Battaglin - ospiti di una base militare. E’ stato un ritiro senza bici, abbiamo fatto soprattutto attività alternative. Da domenica saremo in Spagna e prepareremo il 2016. Quest'anno aspiravo ad ottenere qualcosa di più, non ho mai avuto la continuità di risultati, poi dopo il Giro ho avuto qualche problema, sono rimasto spesso fermo ai box e ho avuto qualche piccolo problema con la squadra. Nonostante questo, il rapporto con la famiglia Reverberi è sempre ottimo. Non ho ancora programmato bene la stagione, so solo che inizierò con il Tour Down Under in Australia. L’obiettivo sarà dare il massimo ad ogni corsa, voglio arrivare ad alti livelli: credo che tutti si aspettino un salto di qualità da parte mia”.

Route - Battaglin : "Milan-San Remo, une bonne opportunité"



Enrico Battaglin fera ses débuts avec l'equipe néerlandaise Lotto NL-Jumbo sur Tour Down Under le 19 janvier prochain. Ce sera également une première pour lui sur l'epreuve par étapes australienne. L'Italien a déjà deux étapes du Tour d'Italie à son palmarès sous le maillot de la Colnago-CSF : à Serra San Bruno en 2013 en réglant au sprint un peloton réduit et sur la la 14e étape en 2014 au Sanctuaire d'Oropa. Le Down Under lui servira en vue de ses objectifs 2016 : "Je vais principinlement me concentrer sur les classiques. J'espère m'imposer à nouveau sur une étape de grand Tour. Milan-San Remo est une bonne opportunité pour moi puisque j'aime cette course et je vais y avoir un rôle d'électron libre. Je vais essayer d'être dans la continuité de mes résultats", a déclaré le coureur sur le site wielerflits.nl.

Down Under (19-24 gennaio), Algarve (17-21 febbraio), Strade Bianche (5 marzo), Tirreno-Adriatico (9-15 marzo) e Milano-Sanremo (19 marzo). È il calendario della prima parte della stagione di Enrico Battaglin che esordisce in un team del World Tour con la LottoNL-Jumbo. La squadra olandese si è presentata ufficialmente, 27 corridori al via, con Moreno Hofland, Sep Vanmarcke, Wilko Kelderman, Steven Kruijswijk, Robert Gesink in prima linea. Obiettivo, ovviamente, fare meglio delle 6 vittorie raccolte dalla squadra nel 2015.


Dernière édition par Bugno2 le Ven 8 Jan 2016 - 19:48, édité 4 fois
Revenir en haut Aller en bas
Bugno2
Vainqueur du Tour
Vainqueur du Tour
avatar

Nombre de messages : 5529
Age : 54
Localisation : Ampsin (Belgique)

MessageSujet: Re: Team Match-Colnago [TMC] - Bugno2   Dim 6 Déc 2015 - 10:05

ARU FABIO

L'ultimo dubbio nel calendario di Fabio Aru è stato fugato. Secondo quanto riportato nell'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, il portacolori della Astana correrà la Parigi – Nizza invece della Tirreno – Adriatico. In occasione dell'intervista rilasciata ai nostri microfoni la settimana scorsa, il sardo doveva ancora decidere a quale dei due eventi prendere parte, ma nel corso del training camp di Calpe è stata fatta la scelta. Confermato il resto del programma, che lo vedrà esordire alla Volta a la Communidad Valenciana per poi correre Volta ao Algarve, Parigi – Nizza, Giro dei Paesi Baschi e le Classiche delle Ardenne, prima di staccare ed iniziare la preparazione verso il grande appuntamento del Tour de France.



A vingt-cinq ans, Fabio Arù pointe comme le nouveau taulier du cyclisme mondial. Vainqueur de la Vuelta, deuxième du Giro, le Sarde d’Astana escompte bien construire un nouveau chapitre doré sur les routes du Tour de France, qu’il va découvrir l’an prochain. Entretien exclusif.

Alberto Contador a cristallisé les attentions, accaparé les regards et épuisé les commentaires sur le sujet. Mais, finalement, ce doublé des deux Grands Tours validés la même année, c’est Fabio Arù, plus encore que le Madrilène, qui l’a incarné cette saison. Deuxième du Giro, surpassé par le seul… Pistolero, le Sarde de vingt-cinq ans a par la suite claqué son premier Grand Tour dans la rudesse montagneuse d’une Vuelta haletante. Sorte de confirmation d’un talent aussi saisissant que cette bouche aux grimaces improbables que le grimpeur d’Astana propose quand il s’en va accrocher sa victorieuse destinée. Entretien exclusif avec celui qui incarne l’avenir du cyclisme transalpin et qui va, l’année prochaine, découvrir le Tour de France.

> Fabio, quel regard portez-vous sur votre saison ?

"J’ai simplement envie de dire qu’il serait difficile de demander plus… Je gagne mon premier Grand Tour avec la Vuelta et je termine deuxième du Giro, le bilan est plutôt pas mal, non ? Je n’affirmerais pas que gagner la Vuelta fut une surprise parce que je savais que j’avais parfaitement travaillé pour arriver sur cette course dans la meilleure des conditions. Par contre, j’ai peut-être été un peu plus surpris par le déroulement de la course, aussi spectaculaire que dure. Beaucoup de stress mais, au final, énormément de fierté."

cyclisme,fabio arù,astana,tour de france

> Un premier Grand Tour à vingt-cinq ans, comme un certain Alberto Contador…

"Comparaison n’est pas toujours raison… Gagner la Vuelta, c’est un rêve qui est devenu réalité, un rêve que j’avais depuis que j’étais enfant. A moi de continuer dans cette direction. Où je fixe mes limites ? Honnêtement, je ne sais pas. Tout simplement parce que je ne sais pas jusqu’où je peux aller… Enfin, pas encore."

> Giro, Vuelta… Il ne vous reste désormais plus que le Tour de France à découvrir…

"Oui, et ce Tour de France, je veux le découvrir l’année prochaine. Je n’ai pas la prétention d’affirmer, directement, que je vais jouer la gagne pour ma première participation. L’objectif sera avant tout d’engranger de l’expérience, d’apprendre et, si possible, de valider un résultat. Mais, vraiment, je débarquerai sur le Tour sans pression. Après, je sais que je suis bon en montagne et je me suis amélioré dans les chronos. Ce qui veut dire que, même pour mes débuts, je peux y faire quelque chose de bien… En tout cas, le tracé est difficile. Donc, il me convient…"

> Alexandre Vinokourov, le grand patron d’Astana, vous voit gagner la Grande Boucle d’ici deux ou trois ans. A terme, gagner le Tour de France, c’est forcément un objectif, non ?

"J’ai l’habitude de dire que l’espoir meurt toujours en dernier… Je suis encore jeune, j’ai pas mal de choses à apprendre, à affiner. Voilà pour le côté humble, mais je sais, j’en suis conscient, que j’ai les capacités pour un jour triompher sur la plus grande course du monde. Un jour, donc, mais rien ne presse."

cyclisme,fabio arù,astana,tour de france

> Cette année, vous avez encore pris du galon dans le peloton et, de facto, au sein d’Astana où évolue aussi un certain Vincenzo Nibali…

"Oui, mais l’un n’empêche pas l’autre. Vincenzo est un grand champion, le côtoyer chez Astana est un honneur pour moi. Après, concernant le calendrier, lui a décidé qu’il voulait retrouver le Giro l’année prochaine, après avoir fait l’impasse durant deux ans au sortir de sa victoire. Quant à moi, je veux essayer le Tour de France… Nous avons simplement des programmes différents et nos propres objectifs."

> L’Italie, deuxième au ranking UCI derrière l’Espagne, retrouve en tout cas des couleurs dans la hiérarchie mondiale après des années plus difficiles…

"Clairement. Une nouvelle génération est en train de prendre le pouvoir en Italie et il semblerait que nous ne soyons pas si mauvais que ça (rires). Matteo Trentin a triomphé sur Paris-Tours, Elia Viviani pointe comme l’un des meilleurs sprinters du monde. Je pense également à Diego Ulissi, par exemple, et il y en a tant d’autres. Bref, il n’est absolument plus du tout question de crise chez nous."

> Fabio, vous construisez, avec maestria du reste, votre palmarès sur les Grands Tours. Conjuguerez-vous un jour aussi les classiques au présent ?

"Au vu de mon programme, ça ne s’est jusqu’à présent jamais correctement imbriqué, c’est vrai. Mais je suis à peu près certain que dans le futur, j’essaierai de gagner une classique du Nord (sic). Enfin, pas celles pavées, forcement. Par classique du Nord, je veux dire la Flèche Wallonne ou Liège-Bastogne-Liège…"

Aru qui s'envole avec Nibali vers Rio (tester le parcours des J.O.)2ème photo avec Nibali et Agnoli



Fabio Aru è impegnato sulle strade del Portogallo, nella Volta ao Algarve, che si concluderà domenica prossima. Il corridore sardo dell'Astana ha modificato i propri programmi.

«Non farò la Parigi-Nizza, ma il Giro di Catalogna, quindi punterò su Freccia Vallone e Liegi, da sempre la mia classica preferita - confessa, all'Ansa, il vincitore della Vuelta 2015 -. Voglio arrivarci nelle migliori condizioni possibili, per dare il massimo e ottenere buoni risultati».  Fra gli obiettivi stagionali di Aru ci sono soprattutto il Tour e le Olimpiadi, dove sarà al fianco di Nibali, suo compagno anche nel team kazako.
«Lui portabandiera? Beh, sarebbe una gran cosa per il ciclismo. Quel che conta è far bene - aggiunge Aru - è una questione di stimoli, di mentalità, di giusto approccio alle gare. Fra il Tour e i Giochi ci saranno due settimane, utili per non perdere la condizione e per tirare un po' il fiato. Vincenzo mio gregario in Francia? Ancora è presto per parlare di strategie, con lui il rapporto è buono, sicuramente un uomo di esperienza come Nibali può essere utile alla causa della squadra».

Victoire sur la 3ème étape du Dauphiné.


Dernière édition par Bugno2 le Mer 8 Juin 2016 - 20:03, édité 6 fois
Revenir en haut Aller en bas
Bugno2
Vainqueur du Tour
Vainqueur du Tour
avatar

Nombre de messages : 5529
Age : 54
Localisation : Ampsin (Belgique)

MessageSujet: Re: Team Match-Colnago [TMC] - Bugno2   Dim 13 Déc 2015 - 16:17

CUNEGO DAMIANO

Damiano Cunego sta iniziando a preparare la prossima stagione. Il corridore della NIPPO - Vini Fantini è insieme ai compagni di squadra in ritiro a Abruzzo e ieri nel pomeriggio a Vasto ha partecipato all'Evento DGiraffa per provare l'abbigliamento casual in vista della nuova stagione. Il veronese ha colto anche l'occasione per parlare di questi primi giorni di ritiro in un'intervista a Zonalocale: "Le cose stanno andando bene. Siamo venuti qui per il nostro primo ritiro stagionale, stiamo lavorando bene. C'è un bel gruppo, siamo molto affiatati. Io ho scelto questo progetto firmando due anni di contratto. Il primo anno è andato abbastanza bene. La squadra è giovane ed è cresciuta. Quest'anno è un altro anno importante per me e per loro per vedere se questo progetto va avanti e sta crescendo. Io vedo la squadra molto bene e vediamo il proseguio delle cose".
"Questa è una squadra italo-giapponese - ha aggiunto Cunego - È un team che guarda un po' in ottica Asia perché nel 2020 ci saranno le Olimpiadi a Tokyo e noi abbiamo uno sponsor di Tokyo. Stanno lavorando molto in funzione di quell'evento anche per far crescere i giovani in quel periodo ed avere dei corridori pronti. Siamo poi una squadra italiana che partecipa ad eventi come il Giro d'Italia o altre corse in Europa".
Per quanto riguarda i propri obiettivi personali Cunego vuole far bene nelle corse italiane anche per lottare in ottica Coppa Italia: "Dobbiamo ancora definire il debutto della stagione. Poi molto probabilmente andremo a fare diverse corse nella primavera per poi sperare in un invito al Giro d'Italia. Io personalmente, ma anche il team vorremmo essere competitivi nelle corse italiane per il discorso della Coppa Italia. Bisogna essere competitivi nelle corse che potrebbero essere il Giro del Trentino, la Coppi e Bartali, la Tre Valli Varesine e quel tipo di corse".

1 - DAMIANO CUNEGO

La stagione del rilancio di Damiano Cunego è stata condizionata dalla sfortuna. Scelto come uomo di riferimento della NIPPO – Fantini, il veronese ha messo la sua esperienza a disposizione dei tanti giovani del team #OrangeBlue, riuscendo anche a trovare una buona condizione con risultati interessanti. Purtroppo per lui al Giro d'Italia, mentre era in fuga, è caduto a terra fratturandosi la clavicola. Un lungo stop gli ha impedito di ottenere altri risultati importanti, ma nel finale di stagione è riuscito a raccogliere qualcosa, con buoni piazzamenti alla Milano – Torino e al Giro dell'Emilia. E' un corridore che può dare ancora qualcosa a questo ciclismo e il prossimo anno sarà molto importante per lui.

CUNEGO à l'opéra



Damiano Cunego è pronto per la sua seconda stagione con la maglia della NIPPO - Fantini. Il veronese viene da un 2015 non molto fortunato, con la frattura della clavicola che lo ha frenato nel suo momento migliore, ma ciò non gli ha impedito di raccogliere buoni risultati che hanno incrementato la sua fiducia e la convinzione di poter dare ancora qualcosa al ciclismo. Nel suo ruolo di chioccia per i più giovani, l’azzurro ha ritrovato serenità e convinzione e questo sarà sicuramente un punto di forza in vista del nuovo anno, nel quale spera di raccogliere qualcosa in più, anche in termini di vittorie.

Siamo prossimi all’inizio della stagione, come ti senti?

La nuova stagione è alle porte. Il debutto stagionale lo abbiamo già deciso, io inizierò in Australi a fine gennaio e poi si andrà avanti con tutte le gare che bisogna fare.
Che aspettative hai per questo 2016?
Spero di avere una stagione più fortunata dell’anno scorso. Sono andato forte dall’inizio alla fine, ma ho avuto un po’ di sfortuna, culminata con la rottura della clavicola al Giro. Ho perso tempo prezioso e ho dovuto lavorare sodo per tornare alle corse. Quindi ora non mi sbilancio su quale gara puntare, però spero di avere un pizzico di fortuna e qualcosa di buono verrà fuori.

Hai citato la caduta al Giro, quanto rimpianto hai per quel giorno?
Moltissimo, quel giorno contavo di poter far bene. Potevo forse giocarmela ad armi pari con gli altri compagni di fuga. E’ andata così, ho pensato solamente a guarire dopo la caduta e basta. Che sia stata un’occasione persa non ha più tanta importanza.

Ti manca la vittoria?
Mi manca, però a differenza di un giovane che magari non riesce a farla per tutta una serie di motivi, io mi sono tolte tante soddisfazioni in carriera. Ora ce ne vorrebbe una soprattutto per me. Si lavora sodo si fanno tanti sacrifici, sarebbe bello per una soddisfazione personale.

Dallo scorso anno, con il tuo arrivo alla NIPPO - Fantini, hai assunto un nuovo ruolo, di riferimento per i più giovani. Come ti trovi?
Bene, perché intanto è gratificante: ho la possibilità di poter giocare le mie carte per poter vincere ed essere competitivo, però porto la mia esperienza a chi magari non ce l’ha. Per me intanto è una cosa lusinghiera ne vado fiero, ed è anche un modo per fare qualcosa che non è solo pedalare, trasmetti l’esperienza. Anche perché quando smetterò di correre, spero più in là possibile, bisognerà reinventarsi un nuovo ruolo. Questo può essere un modo semplice per capire cosa voglio fare dopo.

L’impressione è che tu possa ancora toglierti belle soddisfazione. Lo scorso anno non è arrivata la vittoria, ma ci sei andato vicino...
Nonostante tutte le sfortune a fine anno, mi sono trovato primo in Coppa Italia a pari merito con Colbrelli e ho perso per somma di piazzamenti. Se lo avessi saputo prima me la sarei giocata meglio. Ho capito di poter essere ancora competitivo, sono stato in prima linea da marzo a ottobre. Poi un po’ di sfortuna in alcune gare, con piazzamenti che potevano essere vittorie. Mi sono convinto che io ci sono.

Cambiare squadra ti ha aiutato a ritrovare questa convinzione?
Può darsi anche di sì, perché quando fai tanti anni sempre nello stesso ambiente perdi quella spinta che avevi all’inizio. Cambiando squadra ero più contento e sereno. Non ho più l’età dalla mia parte, ma ora devo solo cercare di far bene in questa squadra. Porto la mia esperienza, loro si fidano di me e si vedrà.

Quanto è importante avere questa fiducia?
La fiducia, che deve essere sempre reciproca, è alla base.

Per il 2016 in NIPPO - Fantini sono arrivati nuovi corridori, questo fa aumentare le aspettative in termini di risultato?
Bole è un vincente, Zilioli mi aiuterà ma avrà anche le sue chance, specialmente in estate dove va molto bene. La squadra si è rinforzata e si spera di ottenete qualche piazzamento e qualche vittoria in più. Vedrete una squadra che è cresciuta, era questo l’obiettivo, e vedremo se avranno ragione o no.

Ci sono anche diversi corridori al secondo anno tra i professionisti. Come li hai visti?
Rispetto al ritiro di un anno fa li vedo cresciuti, hanno più esperienza, sanno come muoversi. Molti di loro hanno fatto il Giro d’Italia, hanno imparato velocemente. Li vedo più inseriti nella parte ed è un vantaggio, ma dovranno imparare altre cose.

Tornando a te, c’è qualche corsa in particolare che hai messo nel mirino?
Mi piacerebbe poter far bene in una tappa alla Coppi e Bartali e al Trentino. Per il Giro d’Italia forse è giunto il momento di mollare la classifica, non è una priorità, magari provare a giocarmi più di un’occasione una tappa di montagna che si addice andando in fuga.

Il percorso del Giro ti piace?
Il Giro d’Italia puoi disegnarlo come vuoi, ma quando vai a fare le salite sono sempre belle e sempre molto duro. Si addicono sempre agli scalatori.

Stai continuando con l’università?
Ora no, mi sono reso conto che studiare e andare in bici è difficile. Fare entrambe le cose si rischia di farle male. Mi sono fermato, ma riprendo.

Sono diversi anni che sei professionista, ti senti cambiato?
Tutti noi abbiamo un percorso. Da quando ho vinto il Giro, ho avuto due figli, responsabilità, ho vinto molto in bici, ho avuto giornate più o meno belle. Ho imparato a cambiare un po’ il mio carattere, spero in positivo. Ho imparato a dire le cose come stanno, a chiarirmi subito per evitare che ti facciano fesso. Destreggiarmi in determinate situazioni. Sono cambiato moltissimo da dieci anni fa.

Cunego dans le bus avant Strade Bianche


NIPPO-Fantini, Cunego rinnova per tre anni

Le podium sur la 2ème étape du Tour du Trentin (3ème)


Dernière édition par Bugno2 le Mer 27 Avr 2016 - 10:47, édité 5 fois
Revenir en haut Aller en bas
Bugno2
Vainqueur du Tour
Vainqueur du Tour
avatar

Nombre de messages : 5529
Age : 54
Localisation : Ampsin (Belgique)

MessageSujet: Re: Team Match-Colnago [TMC] - Bugno2   Jeu 17 Déc 2015 - 22:49

CATTANEO MATTIA

LAMPRE MERIDA. Cattaneo: cerco solo continuità
«Inutile indicare obiettivi, voglio tornare ai miei livelli»

PROFESSIONISTI | Non fa sconti a se stesso, Mattia Cattaneo. Sa che per “tornare ai livello che penso di poter garantire”, serve fare di più. Peccato che il suo recente passato sia stato caratterizzato da infortuni e malanni vari, che ne hanno pesantemente condizionato la crescita. “Resta il fatto che arrivo da tre anni pessimi. Ma spero che questa sia la stagione buona…”.

A 25 anni e alla sua quarta annata in Lampre, ha la maturità giusta per capire che le ambizioni e il realismo devono avere un unico compromesso. “Le aspettative sono tutte sulla mia condizione, non su una gara in particolare. Anzi, il mio unico obiettivo è avere continuità nelle corse. Certo, mi piacerebbe ottenere qualche piazzamento in gare importanti, ma voglio ritrovare la regolarità che mi permette di essere utile alla squadra. Ora mi sento bene, ho lavorato molto nelle ultime settimane e mi sento già avanti con la preparazione. Mi preparo al Tour de San Luis sperando di poter fare bene. Lo scorso anno ho iniziato proprio in Argentina, riuscendo a entrare in qualche fuga. Peccato che poi al ritorno, forse anche per la grande differenza di temperatura, mi sono ammalato di polmonite. Ho perso un mese intero e la mia stagione è stata definitivamente compromessa”. Un disagio che Cattaneo quest’anno cercherà di non vivere. “Passare dai 40 gradi a temperature sotto zero non è stato un bene e stavolta non farò lo stesso errore. Credo che la mia stagione in Italia inizierà con Donoratico, poi chissà. Al di là della continuità, non ho traguardi specifici da inseguire. Mi piace la cronoscalata dell’Alpe di Siusi del prossimo Giro d’Italia, anche se le corse non possono essere studiate sulla carta. Non ho corso il Giro, lo scorso anno, ma i miei compagni mi hanno raccontato che la prima settimana, che sulla carta sembrava la più facile, è stata la più impegnativa. Medie alte, vento, condotte di gara. Non si può pianificare molto, ci sono troppe variabili”.

Quelle che Cattaneo, nel prossimo 2016, spera di non subire più.
Revenir en haut Aller en bas
Bugno2
Vainqueur du Tour
Vainqueur du Tour
avatar

Nombre de messages : 5529
Age : 54
Localisation : Ampsin (Belgique)

MessageSujet: Re: Team Match-Colnago [TMC] - Bugno2   Mer 6 Jan 2016 - 21:07

SILIN EGOR

Revenir en haut Aller en bas
Bugno2
Vainqueur du Tour
Vainqueur du Tour
avatar

Nombre de messages : 5529
Age : 54
Localisation : Ampsin (Belgique)

MessageSujet: Re: Team Match-Colnago [TMC] - Bugno2   Mer 13 Jan 2016 - 19:55

PIRAZZI STEPHANO

Dans la chambre avec Velasco le 13/01



Quella che sta per iniziare sarà la settima stagione di Stefano Pirazzi fra i professionisti. Il corridore della Bardiani - CSF è motivato in vista della nuova stagione come ci spiega in un'intervista esclusiva nella quale ci parla anche della sua crescita come corridore dal suo esordio ad oggi.

Con quali sensazioni arrivi a questa nuova stagione?
Le sensazioni sono buone. La voglia di fare è tanta, soprattutto quella di far bene. Sono molto fiducioso e sono già contento delle basi in vista della nuova stagione.

Te ormai sei un veterano di questo gruppo. Come vedi la squadra?
È una squadra sempre con tanti ragazzi giovani e quindi la voglia di far bene è tanta da parte di tutti. Quando si hanno ragazzi giovani però pretendere troppo non è mai facile. I ragazzi comunque hanno tanta voglia di fare e cercheremo di dare il massimo.

A livello personale che bilancio tracci del tuo 2015?
Un bilancio buono. Ho fatto dei risultati, al Giro sono andato bene e in salita stavo lì sempre con i migliori. Quest'anno cercheremo di fare qualcosa in più, cercando anche di vincere.

L'anno scorso hai sfiorato la vittoria al Giro dell'Appennino. C'è qualche rimpianto?
Sì, un po' di rimpianto c'è. Purtroppo quando ho visto a 50 metri dall'arrivo venir superato dal corridore della Caja Rural Fraile mi è dispiaciuto. Però queste sono le gare e cerchiamo di migliorarci per cercare la vittoria.

C'è una corsa in particolare nella quale vuoi far bene nel 2016?
La corsa a cui tengo di più è il Giro d'Italia. Il mio occhio rimane sempre su questa corsa visto che è una gara importante in Italia sia per me che per la squadra e gli sponsor.

Ormai sono diversi anni che sei passato professionista. Come credi di essere cambiato?
Nei primi anni correvo un po' alla Garibaldina. Poi con gli anni maturi e fai esperienza ed inizi così ad esser più calmo e ragionare di più sulle cose. Io del mio passato comunque non rimpiango nulla perché anche se ho corso un po' senza senso a livello tattico mi ha dato tanto e ha permesso di farmi conoscere. Da lì poi ho cercato di migliorarmi ed adesso sono ancora su questa strada e spero di continuare così visto che sto maturando molto.

Cosa ha cambiato in te la vittoria di tappa al Giro d'Italia 2014?
Da quel giorno ho capito che potevo vincere anche se non ero in una condizione splendida. Quel giorno ho usato la tattica, per vincere ho dovuto usare la testa visto che la mia condizione non era al top. Quel giorno ho ragionato al millesimo e sono riuscito a vincere.

Ti è pesata sulla tua maturazione l'immagine di corridore molto alla Garibaldina?
A me personalmente no. Per qualcuno magari si. C'è da dire però che passato professionista ci sono anche dei contratti e quindi bisogna anche farsi vedere. Ero un ragazzo giovane e il contratto era di due anni e quindi uno in quei due anni deve cercare anche di mettersi in mostra. Io ho usato questa strategia per farmi conoscere e poter quindi continuare nel mondo del professionismo.

Dalla tua esperienza cosa ti sentiresti di dire ad un ragazzo giovane che passa ora professionista?
Gli consiglierei di correre come ho corso io perché adesso i ragazzi quando passano professionisti rimangono in gruppo e poi rischiano che dopo due anni nessuno li conosce e i contratti vanno in scadenza. Le squadre professionistiche non conoscono magari il corridore e rischiano di rimanere a piedi. Io con il mio modo di fare ho sempre trovato ingaggi e adesso sto per iniziarela mia settima stagione fra i professionisti. Sono contento quindi di ciò che ho fatto.

Pensi che il ciclismo potrebbe essere più bello se ci fosse maggiore sfrontatezza nell'affrontare le corse?
Sicuramente. A livello di spettacolo senza dubbi però adesso il ciclismo è diventato uno sport soprattutto di tattica. È un ciclismo diverso da quello di un tempo.

Victoire sur la dernière étape de la semaine internationale Coppi et Bartali


Dernière édition par Bugno2 le Dim 27 Mar 2016 - 18:25, édité 2 fois
Revenir en haut Aller en bas
On3
Membre du Conseil
Membre du Conseil
avatar

Nombre de messages : 22010
Localisation : France

MessageSujet: Re: Team Match-Colnago [TMC] - Bugno2   Mer 13 Jan 2016 - 21:56

Il fait rêver cet hôtel avec ses dessus de lit bien cheum et sa tapisserie assortie. elephant

_______________________________
Manager de la Bléro Team (D1).
Vainqueur final 2007 et 2008.
Troisième 2006, 2011, 2012 (D1) puis 2015 (D2).
Revenir en haut Aller en bas
On3
Membre du Conseil
Membre du Conseil
avatar

Nombre de messages : 22010
Localisation : France

MessageSujet: Re: Team Match-Colnago [TMC] - Bugno2   Mer 13 Jan 2016 - 21:59

Plus glamour, Fabio est en reco à Rio :


_______________________________
Manager de la Bléro Team (D1).
Vainqueur final 2007 et 2008.
Troisième 2006, 2011, 2012 (D1) puis 2015 (D2).
Revenir en haut Aller en bas
Bugno2
Vainqueur du Tour
Vainqueur du Tour
avatar

Nombre de messages : 5529
Age : 54
Localisation : Ampsin (Belgique)

MessageSujet: Re: Team Match-Colnago [TMC] - Bugno2   Mer 20 Jan 2016 - 17:53

LUCA et SIMONE STERBINI

Revenir en haut Aller en bas
Bugno2
Vainqueur du Tour
Vainqueur du Tour
avatar

Nombre de messages : 5529
Age : 54
Localisation : Ampsin (Belgique)

MessageSujet: Re: Team Match-Colnago [TMC] - Bugno2   Ven 22 Jan 2016 - 20:26

BOEM NICOLA

Nicola Boem è pronto per la sua quarta stagione fra i profesisonisti. Il corridore della Bardiani - CSF è reduce da un 2015 nel quale ha vinto una tappa al Giro d'Italia 2015 e proprio della vittoria a Forlì ci ha parlato il corridore veneto in un'intervista esclusiva nella quale ha anche individuato i suoi obiettivi per questo 2016.

Conosci già il tuo calendario per il 2016?
Esordirò alla Vuelta a la Comunidad Valenciana. Poi in base agli inviti che ci saranno confermati vedremo quali corse fare.

Quella appena conclusa è stata una annata particolare per te con la vittoria al Giro d'Italia. Cosa ha cambiato in te quel successo?
Qualsiasi corridore sogna di vincere una tappa al Giro. Non ha cambiato assolutamente niente in me, sono sempre la stessa persona. Il prossimo anno però vorrei riscattarmi su diversi percorsi che si addicono molto bene sia a me che Colbrelli.

Alla Bardiani - CSF hai dimostrato sia di saper dare tanto in supporto ai tuoi compagni che di saper vincere. Come ti collochi quest'anno nel gruppo?
Diciamo che rispetto all'anno scorso è andata via anche una pedina importante come Battaglin. Personalmente non mi reputo un grande campione però ho sempre dimostrato che quando i direttori sportivi mi danno la fiducia di poter fare la gara ho dimostrato il mio valore. Questo vale sia per la vittoria al Giro d'Italia che in Danimarca così come in altre gare.

Speri quindi di avere maggiore spazio?
Io non ho mai cheisto più spazio. Quello che chiede la squadra lo faccio più che volentieri. Poi ovviamente se capita l'occasione mi sono sempre fatto trovare pronto.

Che obiettivo ti poni per il 2016?
Voglio riconfermare quanto di buono fatto. Vincere una tappa al Giro d'Italia dico di no come obiettivo perché sappiamo tutti che non è un obiettivo facile però vorrei vincere qualche ed aiutare la squadra.

Che ricordi hai della giornata di Forlì?
Ci sono delle volte che ancora riguardo il video di quella tappa per rendermi conto di quello che ho fatto. Perché fare 200 chilometri di fuga non è mai facile soprattutto in quella tappa che era scritta fosse per i velocisti. Il ricordo rimarrà per tutta la vita.

Al Giro dell'anno scorso nonostante non sei un velocista puro ti sei trovato a lottare per la maglia rossa dopo il successo di Forlì. Che sensazione hai provato?
La maglia rossa è stata uno stimolo in più. Non sono un velocista puro però in una volata ristretta mi so difendere bene. Ho provato a fare qualche volata dopo la tappa di Forlì ed ho dato il massimo però c'erano velocisti più forti di me.

Come sei cresciuto dal tuo primo anno fra i professionisti?
Man mano che sono passati gli anni sono cresciuto un po' su tutto. Poi sono un corridore che per la squadra dà sempre tanto e questo viene ripagato sia dai compagni che dalla squadra.

C'è un aspetto nel quale vorresti migliorare quest'anno?
Vorrei essere più continuo e portare a casa qualche risultato in più.

FIOCCO ROSA | Festa grande in casa di Nicola Boem: questa notte alle 3.33 all'ospedale di Oderzo è nata Maja, prima figlia del corridore della Bardiani Csf e della sua compagna Daria.
Mamma e piccola stanno bene, il papà è al settimo cielo:


Dernière édition par Bugno2 le Dim 24 Jan 2016 - 20:18, édité 1 fois
Revenir en haut Aller en bas
Bugno2
Vainqueur du Tour
Vainqueur du Tour
avatar

Nombre de messages : 5529
Age : 54
Localisation : Ampsin (Belgique)

MessageSujet: Re: Team Match-Colnago [TMC] - Bugno2   Dim 24 Jan 2016 - 10:26

VALLEE BORIS



Victoire de la 2ème étape du tour de Wallonie


Dernière édition par Bugno2 le Dim 24 Juil 2016 - 18:47, édité 2 fois
Revenir en haut Aller en bas
Bugno2
Vainqueur du Tour
Vainqueur du Tour
avatar

Nombre de messages : 5529
Age : 54
Localisation : Ampsin (Belgique)

MessageSujet: Re: Team Match-Colnago [TMC] - Bugno2   Lun 25 Jan 2016 - 20:44

MARINI NICOLA

L’esordio tra i professionisti non è mai facile, specialmente se sei un corridore abituato a vincere nelle categorie minori. Nicolas Marini non ha dovuto attendere molto per alzare le braccia al cielo tra i grandi e nel corso del 2015, con la maglia della NIPPO - Vini Fantini, si è tolto belle soddisfazioni con quattro squilli in volata. Un punto di partenza importante per un ragazzo di cui si parla un gran bene e che potrebbe rappresentare una garanzia in chiave futura. Per il 2016 c’è la voglia di migliorare e fare dei passi avanti, proseguendo il processo di crescita iniziato lo scorso anno alla corte di Stefano Giuliani.

Che bilancio tracci del tuo primo anno tra i pro’?

Anno tutto sommato positivo, mi sono sbloccato con la vittoria al Giro del Giappone. Nella metà di stagione non ho reso come avrei voluto, però mi sono rifatto bene nell’ultima corsa a tappe in Cina e sono contento tutto sommato di come è andata.
Ti aspettavi di ottenere subito quattro vittorie?
Quando abbiamo fatto la prima cena di squadra, scherzando, ho detto che proverei a vincere quattro corse e ne ho vinte proprio quattro. Sapevo che sarebbe stata dura, credevo nelle mie doti e sono riuscito ad ottenere queste vittorie, penso sia un risultato abbastanza buono per un neo-professionista.

Quest’anno alla cena quante ne hai pronosticate?
Voglio migliorare il numero di vittorie dell’anno scorso e fare qualche corsa più in Europa.

Ti è mancato correre in Italia?
L’anno scorso ho fatto solo il Campionato italiano, però non mi dispiace viaggiare, quindi mi è piaciuto girare il mondo. Quest’anno debutterò in Australia, in cui non sono mai stato. In Italia non ci sono corse adattissime alle mie caratteristiche, però c’è il Giro d’Italia e bisognerà valutare con i direttori sportivi se sono pronto ad affrontare le tre settimane e non so… Nel calendario italiano non ho corse particolari come obiettivo, però mi piacerebbe sicuramente farne qualcuna in più.

Nella prima tappa del Tour de San Luis 2015, all’esordio, hai colto subito un quarto posto. Quanto ti ha aiutato questo nell’impatto con il professionismo?
Ho fatto subito quarto in una volata complicata, con un problema a 5 chilometri dall’arrivo. Mi ha dato morale per tutta la stagione facendomi capire che potevo giocarmela.

Lo scorso anno hai corso molto in Asia. Come ti sei trovato?
Sono gare che assomigliano maggiormente ai dilettanti. I ritmi sono più bassi rispetto all’Europa, però c’è una buona qualità si sta bene. Mi trovo bene a correre in Asia, scopri nuove culture ed è un lato che mi piace del ciclismo.

Come procede il lavoro in salita?
Rispetto all’anno scorso sono migliorato in salita, però la strada è tanta. Bisogna stare attenti a non perdere lo spunto veloce. Io sono un velocista puro, non mi serve andar forte in salita, ma solo riuscire a scollinare in strappi di 2-3 chilometri. Stiamo lavorando bene per raggiungere questo obiettivo.

Hai messo qualche corsa in particolare nel mirino?
Vorrei subito far bene in Australia, la squadra ci tiene essendo la prima volta che ci andiamo. Non ho corse in particolare a cui punto, cerco di fare del mio meglio e dove vengono i risultati li accettiamo.

Il mondiale del Qatar è adatto ai velocisti, covi la speranza di esserci?
Resta un sogno, poi vediamo come va ad inizio stagione. Dovesse andare oltre le aspettative si potrebbe fare un pensierino, però ora resto concentrato sulle prime corse e sulla mia squadra.
Revenir en haut Aller en bas
Bugno2
Vainqueur du Tour
Vainqueur du Tour
avatar

Nombre de messages : 5529
Age : 54
Localisation : Ampsin (Belgique)

MessageSujet: Re: Team Match-Colnago [TMC] - Bugno2   Mer 27 Jan 2016 - 20:26

WELLENS TIM

Alors que le jeune Belge a confirmé en 2015 être l'un des coureurs les plus prometteurs du peloton international, notamment sur les courses d'un jour, Tim Wellens affirme "ne pas me reposer sur mes lauriers". Dans une entrevue accordée à CyclingNews, le coureur de 24 ans qui démarrera 2016 par le Challenge de Majorque explique vouloir faire des progrès d'année en année et poursuivre sur la lancée des deux dernières saisons : "2014 a été ma première belle année, et évidemment, surtout en Belgique il y a beaucoup de pression quand vous commencez à faire des résultats. Je pense que j'ai bien négocié 2015, et j'aspire à faire encore mieux sur les prochaines saisons", a-t-il déclaré. Le puncheur belge reste en effet sur une deuxième victoire consécutive au classement général de l'Eneco Tour et sur un succès sur la classique de Montreal. "Je vais changer mon calendrier. L'année dernière, j'ai raté mes classiques de printemps et sur le Tour de France, je n'étais pas bien du tout. J'ai beaucoup d'objecctifs en 2016 : les ardennaises, une victoire d'étape sur le Giro et pourquoi pas les Jeux olympiques ? Je n'étais pas là pour le test mais il est possible que je sois sélectionné et étant donné que j'ai progressé sur les montées longues, j'aimerais bien jouer ma carte. Mais c'est encore loin", conclut le coureur de Lotto-Soudal.

Victoire de la dernière étape de Paris-Nice



Dernière édition par Bugno2 le Dim 13 Mar 2016 - 20:21, édité 1 fois
Revenir en haut Aller en bas
Bugno2
Vainqueur du Tour
Vainqueur du Tour
avatar

Nombre de messages : 5529
Age : 54
Localisation : Ampsin (Belgique)

MessageSujet: Re: Team Match-Colnago [TMC] - Bugno2   Dim 14 Fév 2016 - 14:27

PASQUALON ANDREA

Uno dei possibili outsider oggi al Trofeo Laigueglia 2016 è Andrea Pasqualon. Il portacolori Team Roth è reduce da alcune brevi corse a tappe in Spagna e oggi cercherà di eguagliare o migliorare il risultato ottenuto nel 2014 quando chiuse al terzo posto. Le incognite del corridore veneto però sono legate al tipo di corsa che potrà venire fuori visto che come ci spiega lo stesso Pasqualon prima della partenza il percorso è molto più duro rispetto al passato: "Le sensazioni sono abbastanza buone. Vengo da un paio di corse a tappe e ho visto che nelle ultime tappe della Valenciana la gamba iniziava ad esser buono. Oggi sicuramente è una corsa un po' diversa rispetto a due anni fa quando avevo fatto un terzo posto. Il circuito finale è molto molto duro, si adatta forse un po' più a scalatori che corridori veloci. Se nel finale avrò una buona gamba ci proverò. È una corsa a cui tengo, una corsa che mi piace. Diciamo che l'ho segnata sul calendario come primo obiettivo stagionale per vedere un po' la condizione".

"Manca forse una squadra che possa tenere chiusa la corsa - aggiunge Pasqualon - Oggi è un po' un terno a lotto e ci sono tanti corridori buoni. Sarà difficile che la corsa rimanga bloccata visto che squadre come la Lampre - Merida possono giocarsi diverse carte come Ulissi, che è il favorito numero uno, e Niemiec. Penso che anche la AG2R La Mondiale abbia Montaguti che è qui per far bene. Bisognerà stare attenti a prendere il circuito davanti e nel finale non bisognerà lasciare molto spazio ad eventuali attaccanti".
Revenir en haut Aller en bas
Bugno2
Vainqueur du Tour
Vainqueur du Tour
avatar

Nombre de messages : 5529
Age : 54
Localisation : Ampsin (Belgique)

MessageSujet: Re: Team Match-Colnago [TMC] - Bugno2   Ven 26 Fév 2016 - 17:56

DEBUSSCHERE JENS

In assenza di André Greipel, sarà Jens Debusschere l'uomo di riferimento della Lotto Soudal alla Kuurne-Bruxelles-Kuurne 2016. Il promettente belga rappresenta un'alternativa di lusso e ha già dimostrato di avere le doti per poter dire la sua nei tracciati fiamminghi. “Non sono sicuro al 100% che ci sarà una vera volata di gruppo - afferma - Ci sono squadre come la Etixx - QuickStep che vogliono forzare le operazioni sull'Oude Kwaremon ad esempio, per poi creare ventagli. Questo anche è possibile, viste le previsioni meteo. Non è uno svantaggio per me. Bisognerà fare molta attenzione e correre in testa, ma sono in grado di gestire i ventagli”.

Una chiave di lettura interessante, sebbene Debusschere non disdegni neanche una volata a ranghi compatti, dato che avrà a disposizione un treno con atleti del calibro di Greg Henderson, Sean De Bie e Jurgen Roelandts. “Le mie aspettative sono più alte rispetto all'anno scorso - prosegue - In quell'occasione conclusi settimo, ma spero in qualcosa di più. Sento di aver compiuto un passo in avanti rispetto allo scorso anno. Non sono lo stesso Jens di due anni fa. Specialmente nelle Classiche ho capito che ci si può inventare qualcosa e posso lottare per la vittoria. Nella Omloop Het Nieuwsblad non ho mai avuto buone sensazioni, ma arrivo al week-end di apertura più forte che mai. Con Greipel che non può partire, devo sfruttare questa possibilità nel migliore dei modi. Se dovessi avere una giornata storta alla Omloop, non darò tutto per finire venticinquesimo. Ma questo non significa che partirò pensando già alla Kuurne. Correrò giorno per giorno, e vedremo cosa ci proporrà il week-end. Con la squadra che abbiamo, possiamo fare qualcosa di grande. Ne sono sicuro”.

Oltre ai corridori già citati, la Lotto ha convocato Lars Bak, Stig Broeckx, Gert Dockx, Frederik Frison, Pim Ligthart, Tosh Van der Sande e Jelle Wallays, riservandosi la possibilità di scegliere i titolari al termine della corsa di domani.

Victoire à DWARS DOOR VLAANDEREN


Chute à Gand-Wevelgem (commotion cérébrale)
Revenir en haut Aller en bas
Bugno2
Vainqueur du Tour
Vainqueur du Tour
avatar

Nombre de messages : 5529
Age : 54
Localisation : Ampsin (Belgique)

MessageSujet: Re: Team Match-Colnago [TMC] - Bugno2   Jeu 21 Juil 2016 - 12:47

PREMONT Christophe

Revenu en pleine forme, le Brabançon vient de gagner deux fois : pour le plaisir.

L’ancien pro Christophe Prémont a depuis longtemps tiré un trait sur ses ambitions de retrouver un contrat professionnel.

"Je m’épanouis bien plus en travaillant (NdlR : il est indépendant, et notamment coach sportif chez Training Plus), et en combinant mes boulots avec le vélo, que je continue pour le plaisir", commente le Brabançon. "Je constate d’ailleurs que je marche bien mieux depuis que je prends le vélo de cette manière. Même si, souvent, je ne fais pas de résultat, car je me mets au service de mon équipe continentale Vérandas Willems sur les épreuves UCI, de classe 1 ou de classe 2."

Mais le calendrier de cette formation étant actuellement moins chargé, il a pu jouer sa carte sur des épreuves moins importantes. "Je viens de faire plusieurs kermesses amateurs ou kermesses pros", poursuit Christophe Prémont, qui s’est classé 3e sur 127 à Vlierzele, 2e sur 66 à Overijse, 5e sur 77 de la kermesse pro de Vilvorde, tout en s’imposant deux fois : à Denderwindeke (58 partants) et le week-end dernier à Thorembais-les-Béguines (77 engagés).

"Je reviens d’une lourde chute sur la Ronde de l’Oise; je suis resté deux semaines sans course et je pensais que j’allais être serré pour ma reprise, mais cela a directement bien été. Je me suis donc fait plaisir", continue Christophe Prémont. "Ces succès ne vont pas changer ma carrière. Je continue à essayer de m’amuser sur le vélo. Et j’espère encore le faire ce mercredi, avec les pros, au Cerami . On verra dans quelle forme se trouvent les leaders de mon équipe. Si j’ai carte libre, j’essaierai d’anticiper, d’attaquer et de faire la course, ce qui est toujours ce que je préfère. Ensuite, malheureusement, notre équipe n’a pas été reprise pour le Tour de Wallonie, qui est la plus belle course de la saison pour nous. Je mettrai alors le cap sur le Kreizh Breizh, en Bretagne (UCI 2.2)."

Avec l’espoir d’encore remporter une épreuve internationale, comme il l’avait fait l’an passé (une étape du Tour de Frioul).


Revenir en haut Aller en bas
Contenu sponsorisé




MessageSujet: Re: Team Match-Colnago [TMC] - Bugno2   

Revenir en haut Aller en bas
 
Team Match-Colnago [TMC] - Bugno2
Voir le sujet précédent Voir le sujet suivant Revenir en haut 
Page 1 sur 1
 Sujets similaires
-
» Team Match-Colnago (TMC) - Bugno2
» Team Match-Colnago (TMC) - Bugno2
» Team Match-Colnago [TMC] - Bugno2
» Team Match-Colnago
» Team Match-Colnago (D2)

Permission de ce forum:Vous ne pouvez pas répondre aux sujets dans ce forum
Jeu Transferts - Forum :: Transferts :: Equipes :: Équipes 2016-
Sauter vers: